14.06.2010

“A” John Keats

Se avessi le forme di un bel corpo virile, sottili i miei sospiri potrebbero eccheggiare, come in tornito avorio, al tuo orecchio, trovando via la tuo cuore gentile, e la passionebene mi armerebbe all’impresa.  Ma ahimè!non sono il cavaliere che uccide l’avversario, né son l’ingenuo pastore della valle, le cui labbra han tremato per occhi […]