Poesia

L’amore turba Turno…

“Indum sanguineo veluti violaverit ostro si quis ebur aut mixta rubent ubi lilia multa alba rosa: talis virgo dabat ore colores. Illum turbat amor figitque in virgine voltus  […] cum primum […] Aurora rubebit.

Come se alcuno macchiasse avorio indiano con porpora sanguigna, o come quando candidi gigli rosseggiano, mischiati a molte rose: tali colori la fanciulla rendeva dal volto. L’amore turba Turno, e fissa lo sguardo sulla fanciulla[…] appena l’Aurora di domani rosseggerà”

tratto da: “Eneide” , XII 66-70., Virgilio