Poesia

Metà della vita

Con gialle pere pende
e folta di rose selvatiche
la campagna sul lago.
O cigni soavi
ed ebbri di baci
tuffate il capo
nella sacra sobrieta’ dell’acqua.

Ahime’, dove li prendero’ io
quando e’ l’inverno, i fiori
e dove il sole,
l’aura leggera della terra?
Le mura si levano mute
e fredde, nel vento
stridono le banderuole.
F.Holderlin (1770, Lauffen – 1843, Tubinga) Dicembre 1803.