Testi vari

Equinozio di Primavera

“Ed inoltre perché di primavera la rosa, le messi al caldo estivo, le viti vediamo maturare nel tiepido autunno se non perché, una volta che i semi proprii ad ogni specie si siano fusi, ogni essere creato appare, quando il clima è propizio e la terra nel suo vigore mostra, senza timore, questi teneri virgulti alla luce del creato? Giacché, se sorgessero dal nulla, all‘improvviso si paleserebbero in qualunque plaga ed in momenti dell‘anno loro estranei, tanto più che a nessun principio primo si potrebbe impedire di unirsi e fecondarsi anche in periodi poco opportuni.”

Lucrezio, La natura, I