Poesia

Rainer Maria Rilke

Vorrei donarti un amore
che ci renda confidenti:
un pensiero dal mio giorno
dalla mia notte un sogno.

E’come se ci trovassimo beati e tu
gioiello dentro un palmo che si schiude
liberassi dalle mie mani stanche
la tenerezza mai bramata
1987

…E un tuo capello, scivolato via,
riprendilo al vento estraneo
e con esso legaci accanto alla betulla
per l’attimo di un bacio.

Ed ecco che le nostre membra non saranno
più percorse da nessuna volontà.
L’oscillazione che fa vibrare i rami
il pensiero che attraversa i boschi
ci sospingerà verso l’alto e verso il basso.

Più vicini all’assenza d’intenzione
avanziamo per umana nostalgia;
lascia che impariamo dalla rosa
ciò che siamo, tu e io…
1898

Tratto da “Poesie d’amore” Rainer Maria Rilke, ed. Passigli