Testi vari

Commento al quadro

Non ci sono parole per riferire la bellezza e l’incanto davanti a questo dipinto del Lotto, realizzato nel 1528 per Santa Maria dei Mercanti a Recanati.
Non stupisce  come  una terra e un paesaggio così intensi possano aver ispirato  un  capolavoro di tale portata.
La figura di Maria esce quasi dal quadro tanta è la sua sorpresa,  e la sua persona acquista la dignità che le conviene proprio da questo non sentirsi il soggetto dell’azione in corso.   Maestoso l’angelo è portatore di un volere non suo, ma affidatogli dal Padre,  indica in alto con tutta la posizione del braccio il suo farsi canale.
Sarei rimasta ore in contemplazione, non mi sembrava vero che tanta magnificenza fosse li davanti a me.
Ispirerà questo dipinto nuove rose?
Il panneggio della veste della Madonna può dare vita a innumerevoli sensazioni di colore.
I rossi, gli aranci,  gli azzurri e i blu riempiono gli occhi e il cuore.
Annamaria