Dello stesso autore

Il piccolo Principe e la rosa

la rosa malata

Da due anni ho lasciato Milano e mi sono trasferita a Padova.
Nel giardino di mia madre , ho trovato una piccola pianta di rose rosse.   L’avevo regalata alla mia mamma sette anni fa, prima che si ammalasse.
E’ cresciuta molto ed è diventata, altissima.
Nessuno si era mai preso cura di lei.
Guardavo un vecchio manuale per la coltivazione delle rose ieri sera ,
e per caso mi sono accorta che in una pagina descrivevano con un disegno i vari tipi di foglie malate. Anche la rosa che ho adottato ha le stesse foglie gialle, a puntini, macchiate.

Oggi mi sono fermata per fotografare la rosa
e poi per ringraziarla l’ho pulita,aggiunto terreno nuovo e concimata .

Con una fotografia mi sono accorta di lei.
Speriamo si riprenda.
Il Piccolo Principe mi ha guardata e mi ha sorriso.
Arriva prima o poi un momento in cui ci accorgiamo che è ora di fermarsi, prendersi cura di noi o di qualcuno che silenzioso ci vive accanto.

Annamaria

la rosa del mio giardino

“A” John Keats

Se avessi le forme di un bel corpo virile,
sottili i miei sospiri potrebbero eccheggiare,

come in tornito avorio, al tuo orecchio,

trovando via la tuo cuore gentile, e la passionebene mi armerebbe all’impresa.  Ma ahimè!non sono il cavaliere che uccide l’avversario,
né son l’ingenuo pastore della valle,
le cui labbra han tremato per occhi di fanciulla.
Eppure devo delirare per te, dirti più dolce
delle rose melate dell’Ibla, asperse di rugiada
così densa che inebria.Ah! tal rugiada mi giova,
la suggerò, cogliendola, con incanti e magia,
quando si svela il volto pallido della luna.

John Keats tratto da “Poesie” Newton & Compton 1999 Roma

Omaggio a John Keats

E’ uscito venerdì 11 giugno nelle sale cinematografiche il film di Jane  Campion “Bright Star”, dedicato alla figura di John Keats e al suo delicato e sofferto  rapporto d’amore con Fanny Brawne.
Sono rimaste nei miei occhi le bellissime sequenze dei prati fioriti
all’ inverosimile, di fiori blu, di fiori gialli raccolti in un’atmosfera sospesa da Fanny e la sorellina.

rosa in toile de jouy azzurro

rosa scozzese

tempera su carta: studio di cielo con nuvole

“Casida de la rosa” Federico Garcia Lorca

La rosa
non cercava l’aurora,
quasi eterna sul suo ramo
cercava un’altra cosa.

La rosa
non cercava né scienza né ombra:
confine di carne e sogno
cercava un’altra cosa.

La rosa
non cercava la rosa.
Immobile nel cielo
cercava un’altra cosa.

Federico Garcia Lorca

cielo di Padova prima del temporale

Due rose di seta

Rose bianche per san Antonio

Oggi 13 Giugno è la festa di san Antonio.
A lui, santo straordinario sono dedicate queste rose bianche appena sbocciate
nella collezione Roses Fanées.

Vita di san Antonio

San Antonio nacque a Lisbona il 15 agosto dell’ anno 1195.
All’inizio della sua vita il santo si chiamava Fernando e sognava di essere un cavaliere,
poi chiamato dal Signore decise di diventare un frate agostiniano
per dedicarsi a studiare quello che diceva il Vangelo e seguire il volere di Dio.
Capendo che anche quella non era la sua strada,
aiutato da un suo amico frate
conobbe il modo di vivere dei francescani e del loro “capo” Francesco.
Francesco, che negli anni successivi venne proclamato santo,
predicava l’umiltà e la povertà che rendeva i suoi frati felici.
Per san Francesco non servivano ricchezze e denaro,
ma bontà e fratellanza tra gli uomini.
Antonio si convertì all’ordine dei Francescani e seguendo esempio del Santo di Assisi
si mise a disposizione dei poveri e degli ammalati.
Dopo vari peregrinazioni,
si stabilì a Padova e li visse il resto della sua vita.
Si impiegò a combattere il sistema dell’ usura
allora molto praticato dai signori della città
e alla difesa dei più deboli e delle donne.
Morì all’età di 36 anni a Padova il 13 Giugno 1231.
L’anno seguente fu proclamato santo da Papa Gregorio IX.

Ada Portosa

Si quaeris

« Si quaeris miracula
mors, error, calamitas,
demon, lepra fugiunt
aegri surgunt sani.
Cedunt mare, vincula;
membra, resque perditas,
petunt et accipiunt
juvenes et cani.
Pereunt pericula,
cessat et necessitas,
narrent hi qui sentiunt,
dicant Paduani.
Cedunt mare, vincula…
Gloria Patri et Filio et Spiritui Sancto…
Cedunt mare, vincula… »

Sant’Antonio di Padova 2002 Umberto Marino

rose bianche da sposa

The Roses Fanèes  collection flowers also become romantic decorations  for wedding dresses and bouquets that never  wilt!
Rose clusters arranged to compose an elegant hairstyle or dress a hat, prepared individually for every bride.
By sending your photo and description of your wedding dress, a personalized headpiece can be design in the Roses Fanées style.

coltivo una rosa bianca José Matì

Coltivo una rosa bianca
a luglio come a gennaio,
per l’amico sincero
cha mi da la sua mano franca.

E per il crudele che mi sfianca

il cuore con cui vivo,
cardi né ortiche coltivo,
coltivo una rosa bianca.

José Martì

tralcio di rose su giacca

The Roses Fanèes  collection flowers also become romantic decorations  for wedding dresses and bouquets that never  wilt!
Rose clusters arranged to compose an elegant hairstyle or dress a hat, prepared individually for every bride.
By sending your photo and description of your wedding dress, a personalized headpiece can be design in the Roses Fanées style.