Torte da Offelleria della Meneghina Contrà Cavour, n°18 Vicenza

4 commenti »

  1. Excellent blog! Do you have any tips for aspiring writers?

    I’m hoping to start my own site soon but I’m a little lost on everything.
    Would you recommend starting with a free platform like WordPress or go for a paid option?

    There are so many options out there that I’m completely overwhelmed .. Any recommendations? Bless you!

  2. marianna scrive:

    WordPress is great
    Annamaria

  3. Heya i am for the first time here. I found this board and I find It really useful
    & it helped me out much. I hope to give something back and aid
    others like you aided me.

  4. When someone writes an post he/she retains the thought of a
    user in his/her brain that how a user can understand
    it. Thus that’s why this article is amazing. Thanks!

RSS feed dei commenti a questo articolo. / TrackBack URI

Lascia un Commento

Blog di Roses Fanées

RosesFanées

Roses Fanées guarda la ROSA dono della natura che ha ispirato poeti e  iniziati, artisti di ogni tempo. Roses Fanées guarda il rosa, questo colore che incanta e come il rosso ci riempie di energia vitale. In questo blog creato otto anni or sono  raccolgo tutto ciò che questo meraviglioso fiore ha stimolato nella creatività dell’uomo.

11 novembre: il cavallo di S.Martino

Cavallo di San Martino

divenni una rosa

L’arena dell’amore

Prima che il tempo iniziasse io bruciai e divenni cenere.
Mi tuffai nel fuoco e divenni una rosa,
Con nostalgia chiamai il Suo Nome e divenni un cuore
Sono venuto per bruciare nell’arena dell’Amore
Sono venuto per invocare Hu e tornare a Dio
Strappa il velo da me, lasciami nudo
Lasciami volare sulle ali dell’amore
Lasciami scorgere la Sua Bellezza ancora una volta
Sono venuto per bruciare nell’arena dell’Amore
sono venuto per invocare Hu e tornare a Dio.
Ho abbandonato desiderio, onore,modestia
Ho lasciato dietro di me una vuota ricchezza
A che servo io per gli amici o stranieri?
Sono venuto per bruciare nell’arena dell’Amore
Sono venuto per invocare Hu e tornare a Dio.
Sono venuto a conoscere il mio segreto, che e’ sempre dentro
All’interno di questo corpo c’e’ Conoscenza e Verita’
Tutti gli amanti desiderano ciò che e’ in Te
Sono venuto per bruciare nell’arena dell’Amore
Sono venuto per invocare Hu e tornare a Dio.
O Ashki, sorgi, svegliati dalla dimenticanza!
Lasciamoli dire voi siete pazzi quando ascoltano
le nostre invocazioni
Arresi all’Amore e raggiunta l’unione
Sono venuto per bruciare nell’arena dell’Amore
Sono venuto per invocare Hu e tornare a Dio.
E il cuore vola…

Shaykh Muzaffer Ozak al-Jerrahi

Mini montgomery e camicia a pois rosa di ZARA

ZARA

Rosa d’autunno

Rosa d'autunno

a d’autunno

Roses Fanées

le rose di seta

Le Roses Fanées

le rose di seta

Polaroid

Polaroid

Rose ricamate sull’abito

Abito ricamato da NINA

visto da NINA di Daniela Soreca San Polo, 3130 Campiello san Rocco, 30125 Venezia. tel 041 8221085

Rosa per strada

Rosa  su nero e bianco

Cappello di feltro da fucsia con piccole orecchie

H&M

visto da H&M

Erté e la rosa

Erté

Rosa Avici

Rose da Max Mara

Max Mara

La rosa di carta

Altre voci padova

Altre Voci é una piccola libreria nel centro di Padova. Accanto a testi scelti di narrativa, la libreria propone un’accurata selezione di volumi illustrati sulla casa, la decorazione d’interni, il giardinaggio, la cucina e la moda.
Un luogo accogliente, raccolto e tranquillo il cui obiettivo  é quello di raggiungere il cuore delle cose e delle persone. Interessante la selezioni di particolari profumi francesi e americani.
http://www.libreriaaltrevoci.it

Nuove rose dopo un anno

Roses Fanées

Un anno fa ago e filo

Rose in tessuto camicia

Va la foglia di rosa

Imitazione

Lungi dal proprio ramo,
Povera foglia frale,
Dove vai tu? – Dal faggio
Là dov’io nacqui, mi divise il vento.
Esso, tornando, a volo
Dal bosco alla campagna,
Dalla valle mi porta alla montagna.
Seco perpetuamente
Vo pellegrina, e tutto l’altro ignoro.
Vo dove ogni altra cosa,
Dove naturalmente
Va la foglia di rosa,
e la foglia d’alloro.

Tratto da “Canti”XXXV – IMITAZIONE, Giacomo Leopardi

Delicate foglie di un autunno rosa

foglie rosa